Prima dell’operazione di trapianto di capelli, la maggior parte dei clienti dimentica di chiedere ai medici il momento in cui possono rasarsi, dopo che il procedimento è stato completato. Come la maggior parte delle operazioni chirurgiche, anche il trapianto di capelli richiede un del tempo per guarire e recuperare.

Dopo l’operazione, i nuovi capelli inizieranno lentamente a crescere nelle zone in cui vengono impiantati i capelli prelevati dall’area donatrice. Nel frattempo, i capelli nelle zone che già avevano i capelli continueranno a crescere normalmente come una volta. Ciò causerà un’asimmetria che non sarà piacevole per i clienti.

Se desiderate tagliare i capelli dopo l’operazione di trapianto, bisognerà seguire alcune istruzioni che il vi darà il vostro medico. Seguite le istruzioni su quando e come tagliare i capelli, fate esattamente ciò che vi viene richiesto e questo eviterà qualsiasi danno che si potrebbe accidentalmente causare ai capelli appena impiantati.

Il taglio di capelli con le forbici dopo il trapianto

Le forbici sono il primo strumento che vi sarà permesso di usare per effettuare un taglio di capelli dopo il trapianto. Tre settimane dopo l’operazione di trapianto di capelli, è consentito tagliare sull’area donatrice, mentre, per tagliare l’area impiantata è necessario attendere almeno un mese; bisognerebbe consultare il medico prima di tagliare i capelli. Se non è realmente necessario, si consiglia vivamente di attendere più di un mese prima di effettuare il primo taglio di capelli.

Il primo taglio di capelli dopo l’intervento di trapianto si effettuerà con le forbici. Vi sono un paio di istruzioni da seguire durante questo primissimo procedimento di taglio di capelli sulla zona impiantata.

Prima di tutto, bisogna informare il barbiere che avete fatto un trapianto di capelli, poiché è molto importante che questi sia estremamente attento e sensibile nel procedimento di taglio di capelli.

Le forbici e il pettine che il barbiere andrà ad utilizzare devono essere sterili, non il pettine o le forbici usati per qualcun altro. Le forbici non devono toccare i follicoli piliferi e devono essere evitati gesti che possono danneggiare il cuoio capelluto. Questo può addirittura compromettere il successo dell’operazione di trapianto di capelli.

Macchinetta tagliacapelli e rasoio a mano libera (“da barbiere”)

Il terzo mese successivo all’operazione è il momento opportuno se si intende fare un taglio di capelli con una macchinetta tagliacapelli. È ancora molto presto per usare un rasoio a mano libera, dato che può danneggiare i nuovi follicoli piliferi che avrete dopo il trapianto di capelli. Quando vi rasate con una tagliacapelli, adoperatene una personale ed evitate di usare quella di altri.
La rasatura a rasoio dopo un’operazione di trapianto di capelli è possibile solo dopo sei mesi. Questo è il tempo di cui i follicoli piliferi hanno bisogno per avere abbastanza forza da sopportare un taglio di capelli a rasoio; dopo sei mesi, è possibile radersi con qualsiasi strumento desideriate.