Il turismo sanitario ha un posto importante in Turchia, in particolare nella cura di molti pazienti stranieri per il trapianto di capelli. La Turchia è in prima linea nel campo del trapianto di capelli; anche gli stranieri sono molto interessati a queste operazioni estetiche. Per tale procedimento, si sceglie questo Paese per molte ragioni.

Prima di tutto, il prezzo del trapianto di capelli in Turchia è molto più conveniente rispetto ad altri Paesi stranieri. Oltre ai prezzi bassi che rendono la Turchia leader in questo settore, anche i livelli di competenza e le capacità tecnologiche sono le cose che portano la Turchia al primo posto nei trapianti.

Esistono molti centri in tutto il paese e, quindi, la concorrenza è in aumento. Questo aumento della concorrenza ha anche voluto dire miglioramenti significativi in termini di condizioni e di qualità. La concorrenza delle cliniche ha portato i centri a condurre i loro studi in modo più efficiente. Il numero di pazienti trattati ha registrato aumenti significativi in Turchia negli ultimi anni. Ultimamente più di 60 mila turisti sono venuti in Turchia per il trapianto di capelli.

Molti chirurghi turchi svolgono ricerche all’estero e contribuiscono a vari studi sul trapianto di capelli. Poiché gli sviluppi e i cambiamenti nella medicina si sono diffusi nel mondo dalla Turchia, grazie alle ultime tecnologie, gli specialisti dei trapianti di capelli ne sono orgogliosi. Inoltre, la percentuale di successo delle operazioni si diffonde nel mondo in breve tempo e questo è un punto a favore importante per i pazienti che stanno prendendo in considerazione un’operazione di trapianto.

Quanto costa un’operazione di trapianto di capelli in Turchia

La fascia di prezzo economica consente alla Turchia di far arrivare pazienti anche dagli Stati Uniti. Vi è la possibilità di scegliere il preventivo più conveniente, i vari periodi promozionali e scontati e questo porta ad ottenere un prezzo accessibile. Inoltre, molte società europee stanno organizzando viaggi di cure a Istanbul.

E poi, i pazienti possono scegliere di rimanere a Istanbul per una settimana, a seconda della gestione delle ferie da parte dell’azienda. Pur con i loro programmi e mentre si godono la città, si avvicinano alla chirurgia in qualsiasi situazione. Abbreviare i tempi di guarigione, con la tecnica utilizzata in Turchia, è anche uno dei motivi più importanti per la scelta di questo Paese per i trapianti.

Tra i metodi utilizzati dai professionisti turchi vi sono il FUE assistito dal PRP, la mesoterapia, il FUE sedato, il FUE non rasato, il FUE di cellule staminali. La Turchia ha anche una vasta gamma di centri, da quelli convenienti a quelli di lusso. Con l’importanza data al turismo della salute, questi centri offrono anche servizi molto efficienti, come il trasferimento da/per l’aeroporto, le opzioni di alloggio per i pazienti fino alla fine del soggiorno.